CARTA DEI SERVIZI DEI TRASPORTI PUBBLICI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA DI MATERA

Dove acquistare i titoli di viaggio

Elenco dei punti vendita:

1) Sull’Autobus

2)Via Belgio N 40, Tursi

Biglietti di corsa semplice validi per l’effettuazione di una sola corsa, consentono fermate intermedie con prosecuzione del viaggio sui servizi dell’Impresa che ha rilasciato il titolo.

Abbonamenti

Settimanali ordinari, validi dal Lunedì al Sabato per un numero illimitato di corse. Mensili ordinari, validi per l’intero mese solare e per un numero illimitato di corse. Gli abbonamenti si possono acquistare presso le biglietterie autorizzate; sono nominativi e sono rilasciati solo dalle biglietterie autorizzate e devono essere accompagnati da un tesserino di riconoscimento munito di foto, valido 1 anno, rilasciato dalle biglietterie stesse. Le tariffe dei titoli di viaggio sono stabilite dalla Legge Regionale n. 22/98, capo VII, e dipendono dalla fascia chilometrica di percorrenza: fino a 100 km ci sono 10 classi, una ogni 10 km; dai 100 km ai 300 km ci sono 8 classi, una ogni 25 km.

Biglietti gratuiti

La stessa legge consente ai portatori di invalidità con un reddito individuale non superiore a €. 10.329,13, di avere biglietti di libera circolazione utilizzabili sulla rete dei servizi provinciali. Gli aventi diritto sono: Privi della vista con cecità assoluta o con residuo visivo non superiore ad 1/20 in entrambi gli occhi con eventuale correzione; Sordomuti; Minore non deambulante con difficoltà persistente a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età; Invalidi di guerra e per servizio fino alla quinta categoria; Invalidi civili e invalidi del lavoro con una riduzione della capacità lavorativa in misura non inferiore ai 2/3. Nel caso gli interessati devono produrre domanda alla Provincia di Residenza su appositi moduli e corredata dalla certificazione della Commissione medica competente, da due foto e dalla fotocopia di un documento di riconoscimento. Inoltre, la legge estende tali benefici anche ai cittadini residenti nella Regione Basilicata che versano in situazione di gravissimo e conclamato disagio economico e sociale, da attestarsi a cura dei servizi sociali competenti per territorio, il cui reddito familiare rapportato su base annua non superi l’importo della pensione minima INPS mensile vigente maggiorata del 20% per ogni altro componente dello stesso nucleo familiare. Per usufruire di dette agevolazioni, l’interessato deve rivolgersi alle strutture amministrative del comune di residenza.

Libera circolazione

Ai sensi dell’art. 27 della richiamata L.R. 22/98, hanno titolo a fruire della libera circolazione sui mezzi di trasporto pubblico gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza, al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, alla Polizia Penitenziaria, al Corpo Forestale dello Stato, ai militari dell’Esercito Italiano, esclusivamente durante l’espletamento del servizio e ad eccezione degli spostamenti casa-lavoro, mediante esibizione di idonea certificazione rilasciata dai rispettivi comandi, nonché i titolari di tessere rilasciate dallo Stato ovvero vidimate o rilasciate dalla Regione per motivi di vigilanza e controllo.

Bagagli

Sui servizi di competenza provinciale, il viaggiatore può portare con sé gratuitamente sino a 2 bagagli di peso non superiore a kg 20 e di dimensioni non superiori a 70x30x40. Il bagaglio, la cui somma delle dimensioni non sia superiore a cm 180 e di peso superiore a kg 10 deve essere tassato per il solo peso eccedente tale misura. Per il peso eccedente i kg 20 o frazione di esso, e fino ad un massimo di kg 60 complessivo, è dovuto il pagamento dell’importo pari al 25% del corrispondente costo del biglietto di corsa semplice della tariffa. L’Azienda declina ogni responsabilità per eventuali furti, manomissioni, dispersioni o deterioramenti dei bagagli appresso trasportati. Il bagaglio non è assicurato e viaggia a rischio e pericolo del viaggiatore. L’Azienda non risponde del bagaglio che viene lasciato dal proprietario sull’autobus.

Norme di viaggio servizi extraurbani di TPL

I Sigg. viaggiatori, una volta saliti sull’autobus, devono richiedere al personale di bordo il biglietto per il percorso interessato, oppure, se dotati di biglietto, esibirlo al personale di guida o se in possesso di abbonamento, esibire l’abbonamento accompagnato dalla carta di riconoscimento.

Titoli di Viaggio

Gli abbonamenti sono nominativi e validi per effettuare un numero illimitato di corse giornaliere. Gli abbonamenti non sono rimborsabili in alcun caso per mancato utilizzo per fatto proprio del possessore. Gli abbonamenti, per cause dovute a smarrimento, furto o distruzione, non sono rimborsabili e tanto meno soggetti a duplicazioni. In caso di soppressione dei servizi per sciopero o causa di forza maggiore, né il biglietto, né l’abbonamento verranno rimborsati.

I bambini di statura inferiore ad un metro e che non occupino posti a sedere sono trasportati gratuitamente sempreché siano accompagnati da un viaggiatore adulto. Ogni viaggiatore non può accompagnare più di un bambino alle condizioni suddette.

SANZIONI

Coloro che ad una verifica venissero trovati senza biglietto o abbonamento o comunque non validi, saranno soggetti oltre che al pagamento del biglietto calcolato dal capolinea alla fermata successiva all’accertamento, anche ad una Sanzione Amministrativa pari a € 25,82 così come previsto dalla L.R. 22/98 art. nº 28. Ogni manomissione o contraffazione del documento di viaggio costituisce illecito penale e come tale sarà perseguito a norma di legge.